Potrebbe interessarti anche...

Dopo mesi di lotta contro una pandemia di livello mondiale scatenata dal Coronavirus (SARS-CoV-2), ci ritroviamo oggi col dover affrontare anche le sue nuove mutazioni, come la variante inglese B.1.1.7 e in un ultima la variante sudafricana, la 501.V2....
La più grande foresta pluviale in Brasile brucia migliaia e migliaia di ettari di boschi ogni giorno, senza che nessun governo si decida finalmente di intervenire in modo deciso e radicale per fermare questo scempio sulla natura....
Fenomeni climatici sempre più violenti a causa del cambiamento climatico innescato ormai da anni, soprattutto a causa delle attività scellerate da parte dell'uomo....
Non c'è niente da fare, alla fine dopo aver inquinato mezzo mondo, ora è la volta dello spazio....
Si può parlare di correlazione tra l'evento pandemico del COVID19 e la già decennale problematica ambientale?...
Un imponente ciclone formato da un enorme base depressionaria si è creato nell’Oceano Atlantico e si sta dirigendo verso l’Europa preparandosi ad impattare su molti paesi e prefigurando il rischio di causare parecchi danni e molti disagi alle popolazioni europee....
L'ennesimo disastro ambientale, stavolta causato dal guasto di un oleodotto, riversa quasi mezzo milione di litri di petrolio nelle acque che bagnano le coste californiane....
Negli ultimi anni, anche in Italia, i fenomeni meteorologici estremi si stanno facendo sempre piu frequenti, al punto che molti esperti hanno iniziato a studiare meglio le cause, e purtroppo, anche le eventuali gravi conseguenze sul territorio....
L'aumento delle temperature è una delle conseguenze dell'inquinamento atmosferico in atto da anni sul nostro pianeta....
Da mesi ormai, e più precisamente dal Settembre 2020, i roghi che imperversano nell'Australia hanno provocato morti e dispersi, oltre a migliaia di persone senza un tetto....

Policlorobifenili: Persistent Organic Pollutants

I policlorobifenili sono stati associati a un alto rischio cancerogeno (I livello IARC) nel 2013, rientrando fra i Persistent Organic Pollutants (POP's) e vietata la loro produzione dal 1980.

Biodiversità degli ecosistemi

La biodiversità degli ecosistemi è vista come l'insieme di tutti gli ambienti che si trovano sul pianeta Terra e che si sono sviluppati in modo naturale.

Settori a rischio

I cambiamenti climatici stanno progressivamente spingendo il mondo del lavoro verso un evoluzione dei vari settori esistenti ad oggi.

Perché aumentano i gas serra?

L'aumento dei gas serra è determinato prevalentemente dall'inquinamento atmosferico causato da un inarrestabile, e sempre maggiore, utilizzo dei combustibili fossili soprattutto di quelli in forma liquida (come ad esempio il petrolio) e quelli in forma gassosa come lo stesso metano, l'etano e il butano (gas naturali) o ancora come l'ossido di carbonio, l'acetilene e l'idrogeno (gas artificiali).

Allevamento e spillover virali

Spesso troviamo anche allevamenti che sono collocati in aree non protette e questo fenomeno sottopone le specie allevate a contatto con altre specie selvatiche, favorendo gli "spillover" dei virus.

Altre sostanze inquinanti del terreno sono:
    Sostanze inquinanti di tipo inorganico
  • Rame
  • Ferro
  • Nickel
  • Mercurio
  • Cromo
  • Piombo
  • Manganese
  • Fluoro
  • Zinco
  • Silicio
  • Iodio
  • Selenio
    Sostanze inquinanti di tipo organico
  • Azoto
  • Patogeni
  • Inquinanti organici persistenti (POPs)
  • Fosforo
  • Radionuclidi
    • Sostanze inquinanti organiche - Pesticidi
    • Aldrin
    • Endrin
    • Dieldrin
    • DDT
    • Mirex
    • Toxafene
    • Eptacloro
    • Esaclorocicloesano
    • Esclorobenzene
    • Sostanze inquinanti organiche - Prodotti industriali
    • Policlorobifenili
    • Esabromobifenili
    • Sostanze inquinanti organiche - Sottoprodotti industriali
    • Furani
    • Diossine

Alcune tra le sostanze più inquinanti al mondo

Esistono delle sostanze inquinanti maggiormente tossiche e pericolose per l'uomo e la
biodiversità terrestre.

  • CADMIO

Torna su